POESIA

Come Appesi Ad Un Filo

Come quando il sole scalpita tra le nubi
creando un varco
per urlare il suo dissenso

inondare l’orizzonte di luce e calore
oro e arancio
che doni speranza 
a chi spesso pensa di averla persa

così come quei bambini 
imprigionati tra fumi, foschie, bombardamenti, 
costretti a fuggire
separati da mamme disperate 
ignorate

Ed il freddo torna a respirare 
tra le ossa ed il cuore
un vento lieve a spostare il frastuono
che resta lì
come un treno
che deraglia su binari arrugginiti

Ci sorprenderà ancora la primavera
con i suoi cieli lustrati di turchese
ma non ora

sono lastre lacrimose scarabocchiate da scie e mortaretti
sono strade di polvere ed erba rada
calpestata da passi violenti

tornerà il sole
travagliato
come un fiore che nasce nel deserto,
solingo
ma con una consapevolezza 

nella solitudine si può trovare la forza di ricominciare

con qualche ruga in più sul cuore
chiuso in un recinto

per tracciare la distanza
dal male e dal dolore

Follow me & share
Daniela Pacelli

Un viaggio nei sentimenti con Daniela Pacelli Chi mi vede mi definisce “Solare”, perché la foschia lieve della malinconia la vede solo chi si ferma un po’ a viverti. Mi chiamo Daniela Pacelli e vivo a Terni, nella bellissima Umbria dal cuore verde. La mia prima passione è stata la scrittura, con il tempo poi mi sono avvicinata sempre di più alla fotografia, imparando a comunicare attraverso un'immagine che potesse raccontare uno stato d'animo, comprendendo che il silenzio spesso vale più di mille parole. Adoro dedicare parte del mio tempo libero alla scoperta di scorci e panorami particolari da immortalare in una foto, per regalarmi e regalare emozioni. Farle arrivare non è sempre facile, ma quando avviene, è il complimento più bello che si possa ricevere. Ho iniziato a gestire la pagina ckickfor_terni a novembre 2019 con l'intento di fare conoscere il territorio ternano in tutti i suoi angoli, borghi, vedute, anche da prospettive non usuali, perché l'obiettivo di chi fotografa, credo sia anche quello di invogliare chi guarda, ad entrare nella scena, a voler essere in quel luogo in quell'istante, o in un futuro qualsiasi. Quindi... "Ovunque tu vada, vacci sempre con tutto il tuo cuore"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *