I MIEI VIAGGI

Roma: Turista per un giorno

Roma, la città dell’Università, ricordo quegli anni come fosse ieri, con gli occhi stupiti ad ammirare qualsiasi orizzonte mi appariva davanti… mi sentivo cosi piccola, come un granello di sabbia in mezzo al mare.  Un’adolescente in una giungla fatta di bellezza e sorprese da scoprire dietro ogni angolo. Percezioni che perdurano ancora oggi, ogni qualvolta i miei passi sfiorano il suolo della città eterna. Si perché Roma ha il potere di farri sentire “uno”, “nessuno” e “centomila”, la persona che sei si perde tra la folla, senti di non conoscere nessuno e questa sensazione mi è sempre piaciuta. Arrivare con l’auto, scoprire l’ultima curva e ritrovarsi davanti l’imponente Colosseo, è un’emozione grandiosa che sa smorzare ogni pensiero dando ritmo al cuore. In quel preciso istante ti senti turista per un giorno.

Se poi hai la fortuna di trovare anche un parcheggio libero, a due passi da lì ed il tempo gradevole assiste questo tuo viaggio nei meandri storici della Capitale, allora la magia colora il cielo facendoti volare dentro un tour dipinto di stupore. Rincorri con lo sguardo la moltitudine che cammina come fosse un fiume in piena verso l’oceano, i veli bianchi a scarabocchiare il soffitto del mondo, come tatuaggi indelebili sulla pelle … Ed il grande colosso, attrazione principale che ti lascia gli occhi incollati, ammirandolo da ogni prospettiva, creando mille composizioni. Perché il Colosseo non è soltanto un anfiteatro dalla forma ellittica che si erige nel cuore archeologico di Roma, è il simbolo dei fasti dell’Impero, è il travertino e la pietra con le loro sfumature che si immergono nel verde di un Parco che sa rallegrare l’anima. E mentre ti allontani, accanto ai Fori Imperiali, ti volti centinaia di volte fino a vederlo rimpicciolirsi sempre di più… Fino ad arrivare all’Altare della Patria e sentire il corpo quasi inginocchiarsi dinnanzi a tanta candida maestosità, in stile neo-classico. Un’agorà su tre livelli, collegati da scalinate e sovrastati da un portico caratterizzato da un colonnato.

Altare della Patria

E poi ancora, allungare il passo verso Piazza del Popolo, elegante e monumentale, salendo fino alla terrazza panoramica, dove sembra di volare sopra ai tetti. Avanzare tra la folla e le carrozze  trascinate sinuosamente da timidi cavalli che ad ogni passo lasciano risuonare il rumore degli zoccoli.

Piazza del Popolo

Il tempo trascorre senza accorgersene e sono già a Piazza di Spagna, il desiderio più emozionante è inerpicarsi lungo i gradini della scalinata per raggiungere Trinità dei Monti e da lì ammirare la flotta umana nuotare lungo il corso come fossero morbide onde, danzanti verso la riva.

Trinità dei Monti

D’obbligo è la toccata e fuga lungo la fontana di Trevi, sempre affascinante, un gioiello di acqua e pietra che attira milioni di visitatori.

Fontana di Trevi

Il giorno inizia a lasciare spazio alla sera, le luci affievoliscono l’intensità, il freddo accentua la sua potenza e nubi minacciose avanzano lente… è quasi un preludio ad annunciare il termine di un tour caratterizzato dalla spensieratezza e da quello stupore che ti fa tornare bambina.. Il tutto contornato da pause culinarie intorno ad un tavolo imbandito di pietanze succulenti e viste sulla storia di Roma. Si conclude così il bellissimo giro turistico alla ricerca dei monumenti più caratteristici ed importanti della città, ma non si esaurisce l’emozione depositata sul cuore, quella te la porti dentro, nell’anima e tra i ricordi che il tempo non lascerà svanire.

Follow me & share
Daniela Pacelli

Un viaggio nei sentimenti con Daniela Pacelli Chi mi vede mi definisce “Solare”, perché la foschia lieve della malinconia la vede solo chi si ferma un po’ a viverti. Mi chiamo Daniela Pacelli e vivo a Terni, nella bellissima Umbria dal cuore verde. La mia prima passione è stata la scrittura, con il tempo poi mi sono avvicinata sempre di più alla fotografia, imparando a comunicare attraverso un'immagine che potesse raccontare uno stato d'animo, comprendendo che il silenzio spesso vale più di mille parole. Adoro dedicare parte del mio tempo libero alla scoperta di scorci e panorami particolari da immortalare in una foto, per regalarmi e regalare emozioni. Farle arrivare non è sempre facile, ma quando avviene, è il complimento più bello che si possa ricevere. Ho iniziato a gestire la pagina ckickfor_terni a novembre 2019 con l'intento di fare conoscere il territorio ternano in tutti i suoi angoli, borghi, vedute, anche da prospettive non usuali, perché l'obiettivo di chi fotografa, credo sia anche quello di invogliare chi guarda, ad entrare nella scena, a voler essere in quel luogo in quell'istante, o in un futuro qualsiasi. Quindi... "Ovunque tu vada, vacci sempre con tutto il tuo cuore"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *